Humulus lupulus è una specie lianosa molto comune, chiamata volgarmente Luppolo comune, Ligaboschi, Bruscàndoli, Luvertin, Laurtiss, Lavartis. È una delle piante più conosciute della fitoalimurgia. Tutti, prima o poi, ne hanno fatto almeno un risottino primaverile. Senza parlare del suo uso più conosciuto: conferisce la famosa nota amara alla birra!

Il Luppolo è una liana. I suoi germogli sono deliziosi!
Il Luppolo è una liana. I suoi germogli sono deliziosi!

Dove la trovo?

Distribuzione di Humulus lupulus (fonte
Distribuzione di Humulus lupulus (fonte -http://linnaeus.nrm.se/flora/di/cannaba/humul/humulup.html)

Distribuzione: Circumboreale (Europa, Asia, Nord America)

Habitat: Margine dei boschi umidi, fossi, incolti, siepi. Predilige ambienti freschi e terreni fertili, da 0 a 1200 metri di quota.

Il luppolo è molto versatile: è comune nei boschi ripariali, sulle recinzioni
Il luppolo è molto versatile: è comune nei boschi ripariali, sulle recinzioni e nei luoghi incolti

Quando la raccolgo?

Getti primaverili, germogli: solo in primavera (marzo-maggio).

Foglie: in primavera, poi diventano troppo coriacee

Coni: in piena estate

Come la uso?

Germogli di luppolo, detti anche Bruscàndoli, Luvertin, Laurtiss, Lavartis
Germogli di luppolo, detti anche Bruscàndoli, Luvertin, Laurtiss, Lavartis

Getti primaverili: si raccolgono gli apici, per una lunghezza di circa 20 cm. Quelli che si arrampicano sui tronchi e sulle recinzioni sono solitamente più grossi e gustosi rispetto a quelli che crescono all’ombra del sottobosco. Si utilizzano come il più noto asparago: in padella con le uova, in risotto, frittate, torte salate e si possono anche conservare sott’olio.  Il sapore dei germogli di luppolo è davvero particolare, molto delicato e simile a quello dell’asparago, ma con una nota più amarognola.

Foglie: le foglie giovani, ancora tenere, si mangiano in insalata o bollite, saltate in padella, in torte salate o primi piatti e condimenti. Una volta seccate possono essere usate per preparare tisane calmanti

Coni (infiorescenze femminili): raccolti a perfetta maturazione ed essiccati subito, trovano applicazione in infusi contro l’insonnia, per depurare il sangue, per dermatiti e come tonico-digestivi. ATTENZIONE: Sono possibili interazioni con psicofarmaci, evitare l’assunzione di luppolo in caso di terapie ormonali, in gravidanza o allattamento. Di più facile applicazione è l’usanza di raccogliere i coni essiccati in sacchetti da porre all’interno dei cuscini, per favorire il sonno.

Conservazione:

I germogli possono essere congelati o messi sott’olio come si fa per i funghi (prima scottati in aceto e spezie).

Propagazione:

Talee radicali in primavera. Raramente viene riprodotta da seme. Nel giardino alimurgico vegeta benissimo vicino ad alberi (non da frutta) come ontani, salici, pioppi, tigli, etc..

Humulus lupulus

Curiosità:

Può stupire l’apprendere che il luppolo appartiene alla stessa famiglia della Cannabis; in effetti questa pianta è conosciuta sin dai tempi più remoti per i suoi effetti soporiferi e calmanti. Le infiorescenze femminili (coni) vengono usate in fitoterapia a causa dei loro potenti principi attivi, quindi non vanno usati con leggerezza. Pianta velenosa per i cani.

Humulus lupulus L.

Share this!
Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedintumblrmail

Follow us!
Facebooktwitterrssinstagram
ItalyEnglish