Barba di becco e Barba di becco violetta

Per i botanici sono Tragopogon pratensis e Tragopogon porrifolius, ma molti li conoscono come Barba di becco, Scorzobianca, Spargi de pra, Aio de prà, Atasein, Barba de becch, Barbaboch, Basapret. La barba di becco violetta è comune soltanto nelle zone di pianura e collinari, mentre la Barba di becco (a fiore giallo) si trova ovunque nei prati soleggiati, fino a oltre 2000 metri di quota.

Siccome non mi piace estirpare le piante in natura, ho raccolto un po’ di semi l’anno scorso e le ho piantate entrambe nell’orto. Del resto mi raccontano che in tempo di guerra ha contribuito a sfamare diverse famiglie. E poi ha proprietà depurative, combatte i bruciori di stomaco e contiene inulina, uno dei pochi zuccheri non dannosi per i diabetici, che se la possono mangiare senza restrizioni. Dovevo provarla! Comincio dalla radice, per questa volta.

Tragopogon porrifolius o Barba di becco violetta
Tragopogon porrifolius o Barba di becco violetta

Con chi la posso abbinare?

Assaggiata bollita scopro che la radice di Barba di becco ha un sapore delicato e dolciastro, e una consistenza morbida e farinosa.. somiglia un po’ alla zucca, in effetti, ma meno invadente.

Con chi si può abbinare? Vorrei usare le Trombette dei morti fresche che ho trovato e non ho voglia di seccare…chi le può tenere insieme? La carne! Et voilà… l’esperimento comincia. Cerco il libro di ricette di famiglia, dove dovrebbe esserci la ricetta del polpettone.. e infatti c’è. Cominciamo, allora.

Torta di carne e Barba di becco, un piatto autunnale da abbinare al crespino!
Torta di carne e Barba di becco, un piatto autunnale da abbinare al crespino!
Io non ho incorporato i funghi, ma li ho messi tra uno strato e l'altro: più bella, ma quando si affonda la forchetta gli strati si separano.
Io non ho incorporato i funghi, ma li ho messi tra uno strato e l’altro: più bella, ma quando si affonda la forchetta gli strati si separano.

Ricetta della Torta di carne e Barba di becco

Le dosi sono indicative, stavolta ho fatto a occhio per ricavare 2 tortine piccole. Le aggiusterò con i vostri suggerimenti!

Ingredienti x la base di carne trita

  • 300 g Carne trita di manzo
  • 20 cm Salsiccetta di suino
  • 1 uovo
  • pane raffermo ammollato nel latte
  • Foglie di carota secche (oppure erbe aromatiche a piacere)

 Ingredienti per il “ripieno” di Barba di becco

  • Radice di Barba di becco (Tragopogon pratensis o porrifolius)
  • 3 cucchiai yogurt greco
  • 2 cucchiai di parmigiano
  • 1 uovo
  • 1 pugno di trombette dei morti
  • sale e pepe q.b.
  • erba cipollina q.b.

 

Preparazione:

Prima di tutto i funghi: lavateli e fateli cuocere in padella per circa 15-20 minuti.

Poi il ripieno di barba di becco: lavate le radici, tagliatele a rondelle e cuocetele in padella con poco olio e aggiungendo acqua man mano (come fareste con le carote). Per pulirle io uso due guanti ruvidi fatti apposta per la verdura, tipo quelli per lo scrub da doccia, per intenderci. Aiutano a sfregare via la terra e le radichette, senza bisogno di pelarle.

Frullate la Barba di becco, l’uovo, lo yogurt, il parmigiano. Poi incorporate erba cipollina e funghi
Frullate la Barba di becco, l’uovo, lo yogurt, il parmigiano. Poi incorporate erba cipollina e funghi

Quando sono pronte mettetele nel robot da cucina con lo yogurt greco, il parmigiano, l’uovo, sale e pepe. Frullate velocemente il tutto fino a ricavare una pasta cremosa non troppo fine. Aggiungete l’erba cipollina e i funghi e incorporateli delicatamente con un cucchiaio. Accendete il forno per riscaldarlo.

La base per la torta è simile alla preparazione del polpettone
La base per la torta è simile alla preparazione del polpettone

 

Ora la base di carne: mettete in una boule la carne trita, la salsiccetta, il pane ammollato, le erbe e l’uovo. Con le mani (si lo so, sembra impressionante, ma poi ci si prende gusto) strizzate, impastate, massaggiate la carne fino ad ottenere una miscela omogenea. Fatto.

Tutto nello stampo: sotto la carne, sopra la barba di becco
Tutto nello stampo: sotto la carne, sopra la barba di becco

Adesso basta “montare” la torta e infornare. Disponete nella tortiera uno strato di carne, poi versatele sopra la crema di barba di becco. Infornate a 220° per circa 10-15 minuti.

Servitela tiepida, con una base di buccia di zucca e una generosa spolverata di bacche di crespino (Berberis vulgaris).

Torta di carne e Barba di becco

Share this!
Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedintumblrmail

Follow us!
Facebooktwitterrssinstagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ItalyEnglish