Anche se la primavera qui stenta ad arrivare, è tempo di prepararsi al magico mondo dei fiori commestibili. Alcuni deliziosi, altri soltanto belli per decorare i nostri impiattamenti, tutti racchiudono la magia della primavera e regalano allegria ai nostri piatti. Ce ne sono moltissimi, selvatici o coltivati, fino alla prossima frontiera delle alloctone invasive. Cominciamo con i fiori selvatici!

Da dove cominciare? stagione, habitat, sapore? alla fine ho deciso di dividerli per colore, perché in fondo è la prima cosa che salta all’occhio.

BIANCO

Bellis perennis – pratolina. Bellissima ma pressoché insapore. Ottima per decorare.
Leucanthemum spp. – Margherita dei campi. Bella, grande, i boccioli sott’olio o sott’aceto sono ottimi.
I fiori di Robinia pseudoacacia sono carnosi, dolci e profumatissimi
Robinia pseudoacacia – robinia. I suoi fiori sono carnosi, dolci e profumatissimi
Sambucus nigra – sambuco. Profumatissimi, ottimi per decorare e per cucinare.
Allium ursinum – Aglio ursino. Fiori stupendi ma…. profumano di aglio, ovviamente.
Daucus carota – carota selvatica.
Filipendula ulmaria – olmaria. Dolci e dal profumo deciso, particolare. Non a tutti è gradito.

GIALLO

Taraxacum officinale – tarassaco. Dolce come il miele, accompagnato da una punta di amaro data dall’involucro verde. Crudo per decorare oppure cotto in biscotti, torte, gelatine.
Primula veris – primula. Bellissimi ma pressoché insapori. Ideali come decorazione
Galium verum – caglio zolfino. Profumo dolce e marcato, ottimi crudi e cotti ma attenzione alle creme…il nome non è casuale: panna e latte “impazziranno”.

VIOLA e ROSA

Salvia pratensis – salvia dei prati. Colore viola intenso e sapore molto simile a quello delle foglie, ma più delicato.
Centaurea cyanus – fiordaliso. Petali dal sapore erbaceo, evitare il gambo amaro.
Cichorium intybus – cicoria comune. Spiccato sapore amarognolo.
Borago officinalis – borragine. Forma di stella, colore blu acceso e delicato sapore di cetriolo.
Trifolium pratense – trifoglio. Dolce e quasi privo di profumo.
Thymus serpyllum aggr. – timo serpillo.
Epilobium angustifolium – epilobio. bellissimi e profumati. Ottimi per gelatine dal colore vivace!
Allium lusitanicum, aglio montano. Come gli altri Allium dal fiore rosa (tra cui anche l’erba cipollina), splendidi fiorellini dal sapore di aglio. Ideali per guarnire formaggi freschi e torte salate.
Polygonum bistorta, Persicaria bistorta o Bistorta officinalis, insomma la famosa bistorta. Belli i fiori rosa, ma non particolarmente saporiti o profumati. Buoni per decorare con discrezione.

Tempo di fiori commestibili

Share this!
Facebooktwitterpinterestlinkedintumblrmail

Follow us!
Facebooktwitterrssinstagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ItalyEnglish