È la regina delle specie selvatiche commestibili: facile da trovare in grande quantità, facile da raccogliere, impossibile confonderla con altre specie non commestibili e facile da conservare. La si usa da tempo immemore come fonte di cibo, medicina tradizionale, produzione tessile. Possiede peli che, quando si rompono, rilasciano un fluido che causa bruciore e prurito.

Urtica dioica

Dove la trovo?

Distribuzione di Urtica dioica (fonte: http://linnaeus.nrm.se/flora/)

Distribuzione: sub-cosmopolita.  Pianta nativa in Europa, Asia e Nord Africa, la si trova ora praticamente ovunque nel mondo, incluse la Nuova Zelanda e il Nord America. In Italia si trova in tutte le regioni fino a circa 1.800 m di quota.

Habitat: nei campi e nei terreni incolti, luoghi umidi e ricchi di azoto, come le radure dei boschi, i bordi dei corsi d’acqua, attorno alle rovine di abitazioni. Sulle Alpi è comune nei campi concimati con letame.

Quando la raccolgo?

I germogli e le foglie ancora tenere si raccolgono in primavera, prima della fioritura. Vi consiglio di usare i guanti da cucina in gomma, meglio se felpati.

In estate le foglie possono essere seccate e ridotte in polvere per farne una farina utilissima per panature e per gli impasti invernali.

Di solito si raccolgono gli apici, più meno così

Come la uso?

Lavandola nel lavandino con acqua tiepida si riduce il potere urticante, rendendo più facile il lavaggio. La cottura distrugge i peli urticanti. Il sapore è simile agli spinaci, più forte e pungente, con una punta di cetriolo.

I giovani apici (foglie e germogli) si usano nelle salse, pesto, risotti, tortelli, tagliatelle verdi, minestroni, frittate, torte salate. Si usano anche per aromatizzare vini, liquori, birra e aceto.

I fiori si possono friggere, facendone ottimi snack oppure bellissime decorazioni per l’impiattamento.

Fiori di ortica: ottimi fritti!

Conservazione:

Può essere congelata dopo averla leggermente scottata. Le foglie essiccate possono essere utilizzate per infusi e tisane. Io la riduco in farina, da usare per gli impasti e le panature.

Riproduzione:

Pianta molto facile da coltivare, invasiva. Cresce facilmente su tutti i terreni, meglio se umidi e ben concimati. I semi si trovano anche in commercio. La pianta si diffonde anche grazie a rizomi, da cui nascono nuove piante.

Prova le mie ricette:


Urtica dioica L.

Share this!
Facebooktwitterpinterestlinkedintumblrmail

Follow us!
Facebooktwitterrssinstagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

ItalyEnglish